• Italiano (IT)
  • English (UK)
Contattaci: +39.0266043166 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Info Commerciali: 800.180.700
Contattaci: +39.0266043166 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Info Commerciali: 800.180.700
blog_soteha_7
Aggiornati insieme a noi
Slider
Aumentare il traffico del blog: gli errori da non fare

Aumentare il traffico del blog: gli errori da non fare

Giovedì, 24 Maggio 2018 00:00 Scritto da
Pubblicato in Blogging

Ci sono molti modi per promuovere il tuo blog. L'intero sistema di ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) e il mondo del content marketing esistono proprio per questo scopo.

Se volessimo stilare una lista di tutti i vecchi e i nuovi sistemi per rendere virale un blog, probabilmente non la finiremmo mai. Ecco perché è più semplice focalizzarsi sulle cose che invece NON devi fare se vuoi che il tuo blog abbia successo.

1 - Pubblicare e pregare che qualcuno ti legga

Passare tutto il tempo a scrivere contenuti senza spendere nemmeno un minuto per promuoverli è una tattica fallimentare, a meno che tu scriva per te stesso: in questo caso fai pure quello che vuoi.
Poniamo però che non sia questo il caso e tu voglia davvero che qualcuno legga quello che scrivi. Internet è sovraccarico di contenuti e saturo di articoli, quindi non puoi sperare che qualcuno capiti per caso sul tuo blog.
Un giusto compromesso sarebbe spendere il 40% del tuo tempo nella scrittura e il restante 60% nella promozione. Se sei uno scrittore altamente qualificato, ti converrebbe addirittura usare il 20% del tempo per scrivere e l’80% per promuovere.

2 - Spamming sui social media

Se sei agli inizi, probabilmente non avrai altro modo di mostrare i tuoi contenuti se non mettendoli semplicemente “lì”, sui social: gruppi di Facebook, community di Google+ e magari pure LinkedIn.
Tuttavia, invece che farti ottenere il traffico che volevi, questo metodo ti farà espellere dalle community in un tempo addirittura più breve di quello che hai impiegato per entrarci.
Seguendo questa tattica, tutto ciò che otterrai per il tuo blog è una cattiva reputazione di cui molto probabilmente ti pentirai in seguito, appena i tuoi contenuti inizieranno a circolare davvero.

3 - Spamming sui blog degli altri

Una volta si poteva commentare articoli altrui con il link al proprio blog, migliorandone così il ranking, perché l’algoritmo di Google considerava quegli indirizzi come backlink.
Le cose però sono cambiate, Google è cresciuto e questi commenti sono diventati spam.
Il motore di ricerca ora infatti li considera tali e quindi li penalizza. E tutto questo cosa significa? Tutti i tuoi sforzi SEO buttati via; vale la pena evitare.

4 - Pubblicare ogni tanto e a caso

“Non importa quante volte pubblichi articoli sul tuo blog, ad essere importante è piuttosto la validità dei contenuti e la loro promozione.”
Se la pensi così, ti sbagli. Anzi, in realtà hai parzialmente ragione: ad essere sbagliato è solo il primo concetto.
Pensa alla legge dei grandi numeri e applicala al tuo blog. Se pubblichi due articoli al mese, per quanto validi essi siano, hai molta meno probabilità che qualcuno si accorga della loro esistenza rispetto a se ne pubblicassi dieci. Un aggiornamento costante porta più traffico, e quindi più lead e clienti. Ma non solo: più pubblichi e più sali nel ranking di Google.
Non si tratta di qualcosa da fare solo all’inizio, ma sempre.

5 - Ottimizzazione SEO troppo spinta

La SEO potrebbe essere spiegata come l'arte di assicurarsi che il tuo sito web venga visto (bene e tanto) dai motori di ricerca, in modo che quest’ultimi lo pongano in cima nella pagina dei risultati delle ricerche. Quando ottimizzi il tuo blog in questo senso, i bot e gli spider di Google apprezzeranno. Quando lo fai in modo esagerato invece no.
Potresti effettivamente pensare che questa strategia ti consenta di avere un vantaggio rispetto alla concorrenza, ma dovresti vivere nel 1995 per pensarlo davvero. I motori di ricerca sono diventati più intelligenti che mai e gli algoritmi sono più intelligenti anche di noi. Di conseguenza, inserire troppe parole chiave in un articolo non è solo un brutto modo per promuovere il tuo blog (e per scrivere), ma anche qualcosa che a lungo andare ti penalizzerà.
In sintesi, se cerchi di prendere in giro i motori di ricerca, loro prenderanno in giro te.
All'interno del testo non funziona la semplice ripetizione delle parole chiave: utilizza piuttosto un'alternanza di sinonimi. Scrivi contenuti di alta qualità che riguardano un argomento e non una sola parola chiave. Assicurati poi che il tuo blog offra un'esperienza utente almeno passabile (sarebbe meglio se fosse fantastica), altrimenti nessuno si fermerà a leggere quello che scrivi.

6 - Acquistare liste di indirizzi email

Esistono elenchi di indirizzi email acquistabili su Internet, a cui poi inviare i propri contenuti.
Per quanto semplice possa sembrarti, non è la scelta giusta. Questo pubblico infatti, anche se reale, non è ben targettizzato. Non ti conoscono e non sanno come tu possa avere la loro email.
Se non si sono iscritti manualmente alla tua newsletter, puoi essere certo che annulleranno l'iscrizione non appena capiranno come fare. A loro non importa del tuo blog e non vogliono avere a che fare con te, quindi non sprecarti ad inviargli i tuoi contenuti. Alcuni di loro probabilmente inseriranno il tuo indirizzo IP nella loro blacklist o ti contrassegneranno come spam.
L’unico modo per ovviare a questo problema è far crescere la tua mailing list.
Devi trovare un modo per invogliare il tuo pubblico a voler iscriversi alla tua newsletter. Per un motivo o per un altro, dovrai convincerli a inserire i loro nomi e i loro indirizzi mail in una form, così da poter mandare loro tutte le mail che vuoi (con parsimonia) senza finire nella loro lista nera.

Qui in Soteha ci occupiamo anche di Content Marketing, contattaci per saperne di più!

Arianna Bertera

Content Writer - Studio Lettere Moderne, scrivo per Soteha e parlo sempre.

Indirizzi e contatti

Via Zucchi, 39/C 20095 - Cusano Milanino (MI)
Ingresso Via Zucchi 39 G - Int. 3
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Partner
Contact & Addresses

Via Zucchi, 39/C 20095 Cusano Milanino (MI)
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Varie
Informativa sulla privacy
Informativa sui cookie
Mappa del sito
Glossario
Partner
Indirizzi e contatti

Via Zucchi, 39/C 20095 - Cusano Milanino (MI)
Ingresso Via Zucchi 39 G - Int. 3
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Partner
ZUCCHI39 LOFT TECHNOLOGY