• Italiano (IT)
  • English (UK)
Contattaci: +39.0266043166 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Info Commerciali: 800.180.700
Contattaci: +39.0266043166 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Info Commerciali: 800.180.700
blog_soteha_7
Aggiornati insieme a noi
Slider
Il workplace del futuro, tra AI e collaboration

Il workplace del futuro, tra AI e collaboration

Giovedì, 09 Novembre 2017 14:11 Scritto da

La società di ricerche Pierre Audoin Consultants ha realizzato per conto di Fujitsu un whitepaper intitolato “Workplace 2025”. La ricerca ha preso in esame i principali elementi che porteranno al cosiddetto ‘workplace del futuro’, atteso entro il 2025, suggerendo alle aziende gli interventi da fare per continuare a essere competitive.

Il whitepaper risponde al quesito “Quale aspetto potrà avere una strategia di workplace efficace nel 2025?” e si concentra su cambiamento sociale, evoluzione tecnologica, impatto ambientale, considerazioni di business e spostamenti demografici. La prima previsione che emerge è che i processi di lavoro, i tool di produttività e gli ambienti fisici sono destinati a diventare obsoleti nel corso dei prossimi otto anni, mentre si faranno sempre più sentire il problema della mancanza di competenze e la difficoltà ad attrarre talenti. Tra le previsioni più importanti, quella riguardante l’intelligenza artificiale, ovvero, la sua crescita inarrestabile e a ritmo accelerato, che produrrà conseguenze su tutti gli aspetti del workplace.

Un’altra area chiave di mutamento riguarderà la struttura del business, che porterà ad avere modelli di lavoro più flessibili, nel segno della collaborazione.

L’Intelligenza Artificiale 
Secondo Fujitsu, una strategia di workplace efficace per il 2025 dovrebbe essere fondata su un ampio e continuativo utilizzo di sistemi basati sull'AI. L'AI farà si che il personale possa dedicarsi ad attività maggiormente complesse, aiuterà a formare nuove relazioni di business, determinerà automaticamente l'abbinamento ottimale delle competenze, e avrà un ruolo nella programmazione delle attività della giornata offrendo un’esperienza altamente personalizzata, dinamica e contestuale. Ai dipendenti che lavorano all'interno degli uffici saranno allocate automaticamente in modalità hot-desking postazioni vicine a quelle dei colleghi con cui interagiscono più frequentemente; assistenti digitali si faranno carico dell'agenda degli impegni e delle attività amministrative; i dispositivi wearable aiuteranno infine nell’autenticazione e nell’accesso a sistemi e informazioni.

L’agilità del workplace ‘senza confini’ 
Per attrarre talenti, sarà fondamentale creare un ambiente di lavoro con spazi personalizzati sulla base delle esigenze dei singoli. Altro ambito su cui intervenire è l’utilizzo della realtà aumentata per promuovere la collaborazione tra colleghi. Questo avrà un impatto anche sull’organizzazione dello spazio fisico dell’ufficio: quando il workplace non sarà più associato a un’ubicazione fisica, l’accesso ai dati e alle applicazioni enterprise sarà notevolmente facilitato, e le persone potranno raggiungere le applicazioni desiderate da qualsiasi dispositivo, ovunque si trovino.

La rigidità di alcune strutture attuali sarà sostituita da piccole reti collaborative composte da team di freelance interni ed esterni, collegati tra loro da piattaforme di comunicazione unificata e supportati da assistenti intelligenti. L’individuo non sarà più definito da un singolo ruolo, dal momento che il suo contributo e il suo stile di lavoro si adatteranno dinamicamente a rispondere alle necessità di attività differenti.

Il recruitment userà il modello del crowdsourcing 
Anche i processi di recruitment saranno più fluidi. Non ci saranno più ruoli definiti, ma ci si affiderà al crowdsourcing globale di collaboratori freelance. Il principale canale di recruitment sarà costituito da piattaforme online che metteranno in contatto le aziende con i potenziali collaboratori. L’intelligenza artificiale avanzata e i suoi sofisticati algoritmi diventeranno il mezzo per identificare le persone dotate delle competenze adatte ai vari progetti.

La tecnologia anche qui assumerà un ruolo fondamentale: per sostenere infatti questa impostazione del lavoro sarà necessaria una piattaforma tecnologica robusta ma flessibile, che permetta al personale di autenticarsi rapidamente.

I confini aziendali saranno sempre più labili 
In questa nuova tipologia di organizzazione, i sistemi IT dovranno varcare i confini aziendali e aprire le applicazioni business di base anche ai partner esterni. Queste maggiori condivisione e collaborazione interaziendale richiederanno chiaramente un maggior livello di sicurezza.

Secondo Fujitsu, i partner tecnologici dovranno aiutare le aziende a gestire questi nuovi ecosistemi estesi facendosi carico al contempo della gestione della sicurezza e del rischio finanziario. Questo modello di co-creazione digitale avrà potenzialità tali da produrre un valore di business notevolmente superiore rispetto a quello degli attuali modelli contrattuali.

L’utilizzo dell'AI in azienda può portare alla creazione di una user experience più personalizzata che, combinata ad agenti virtuali, controllo vocale e dispositivi wearables, rendono il lavoro più trasparente, immersivo e collaborativo, qualità che saranno sempre più richieste dai lavoratori di domani. Dal punto di vista tecnologico, questo significa dotarsi di un IT flessibile, capace di supportare la collaborazione tra colleghi sia all’interno dell’azienda che al suo esterno.

 

Sergio Marchese

Dalle connessioni analogiche alla fibra, da oltre 20 anni nel mondo IT. Attento al cambiamento, amante della tecnologia e delle sfide, confeziono soluzioni IT per le aziende. Problem solver, preciso e sempre sul pezzo.

Indirizzi e contatti

Via Zucchi, 39/C 20095 - Cusano Milanino (MI)
Ingresso Via Zucchi 39 G - Int. 3
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Partner
Contact & Addresses

Via Zucchi, 39/C 20095 Cusano Milanino (MI)
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Varie
Informativa sulla privacy
Informativa sui cookie
Mappa del sito
Glossario
Partner
Indirizzi e contatti

Via Zucchi, 39/C 20095 - Cusano Milanino (MI)
Ingresso Via Zucchi 39 G - Int. 3
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Partner
ZUCCHI39 LOFT TECHNOLOGY