• Italiano (IT)
  • English (UK)
Contattaci: +39.0266043166 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Info Commerciali: 800.180.700
Contattaci: +39.0266043166 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Info Commerciali: 800.180.700
blog_soteha_7
Aggiornati insieme a noi
Slider
Come rendere virale un contenuto

Come rendere virale un contenuto

Martedì, 08 Agosto 2017 01:00 Scritto da
Pubblicato in Content - Video

Molte start-up sperano in una diffusione virale. Ma essa si verifica molto raramente, specialmente se non c’è un’azione consistente e targettizzata fin dall'inizio. Quindi, come accrescere le tue chance? Come far diventare virale sul web un prodotto o brand?

Donatas Jonikas, autore di Startup Evolution Curve (startup marketing manual), ha fatto sondaggi su oltre 1500 start-up in tutto il mondo e quasi 400 interviste approfondite con i loro fondatori. Solo il 10% delle start-up avevano inizialmente realizzato materiali di marketing finalizzati a una diffusione virale. Questo significa che 7 start-up su 8 non hanno un’iniziale strategia di diffusione virale e aspettano che accada il miracolo. Perché? C’è una semplice ragione: la maggior parte delle start-up non sa quali sono le mosse da compiere.

 Ci sono 5 tipi di contenuto di marketing che possono contribuire alla viralità di un brand:

 

1- Landing page virali

Questo è un must per ogni business, anche quando non si sta vendendo online. L’obiettivo primario di ogni landing page è raccogliere i contatti dei visitatori per poi iniziare le campagne marketing e portare quindi il potenziale cliente ad acquistare il prodotto o a ordinare il servizio. È dura trovare una ragione per cui non far uso di questo mezzo.

Di solito, le landing page offrono un determinato vantaggio al fine di ottenere quanti più contatti possibile da parte di potenziali consumatori.

Le persone amano condividere quei tipi di contenuto che li fan sembrare interessanti agli occhi altrui. Chi scopre come risolvere un problema di solito poi vuol fare sapere ad altre persone che ha scoperto come risolvere un problema. Quindi generalmente ci sono 3 principali requisiti che la tua landing page deve avere per diventare virale.

  • Deve avere un inizio che invogli a leggere;
  • Deve invogliare il lettore a riferire ad amici e conoscenti del contenuto;
  • Deve avere un messaggio chiaro e diretto ed essere facile da condividere;

 

2- Infografiche

Le infografiche ricevono like e condivisioni sui social 3 volte di più di ogni altro tipo di contenuto.  

Quindi:

  • Scegli un tema che sia rilevante per il tuo target
  • Trova i dati esatti e analizzali. Il tuo obiettivo è trovare una risposta o un’analisi che può essere utile e interessante
  • Crea una storia basata su questi dati. Non limitarti a riportare i fatti che hai trovato, cerca di tenerli insieme con un filo conduttore, mostrando il problema e la possibile soluzione
  • Puoi trovare un designer freelance, e non è necessario spendere grosse cifre
  • Snellisci il design e la storia. Devono però essere lineari e attraenti, e creare coinvolgimento
  • Distribuisci il contenuto così creato tramite i tuoi canali di comunicazione. Non dimenticare i blog da dove puoi scaricare le infografiche (InfographicJournal.com, InfographicsShowcase.com, infographicsArchive.com)

 

3-Video

Il solo usare la parola video nell’oggetto dell’e-mail alza l’open rate del 19% e il ctr del 65%. Considerando questi dati e il fatto che al giorno d’oggi i video vengono caricati velocemente, la parola video deve assolutamente essere inserita nella tua strategia di marketing. Creare un video non è difficile, ma… non tutti i video diventano virali e non c’è una ricetta segreta per garantire che un video diventerà virale. Tuttavia, molti video virali hanno queste caratteristiche in comune:

  • C’è una storia che coinvolge, oppure il video in sé è strutturato in modo da coinvolgere
  • Il video presenta una soluzione a un problema particolarmente sentito (abbiamo già detto che alle persone piace sembrare interessanti e sono propense a condividere il fatto che han trovato la soluzione a un problema)
  • Il nome del brand non è “sbattuto in faccia”, e così la richiesta di fare qualcosa. Tutto ciò è sussurrato
  • Dietro al video c'è un preciso piano di marketing, ovvero, è stato previsto quando postare il video, su che canali, ecc.
  • Qualità e lunghezza del video sono compatibili con la soglia di attenzione del target

 

4- Quiz

Prendiamo ShoeDazzle per esempio. Vende scarpe da donna. Nulla di originale, insomma. Ma il modo con il quale ha iniziato a vendere scarpe è abbastanza innovativo e garantisce un consistente contributo alla viralità: se vuoi guardare cos’hanno da offrire o vuoi usufruire delle loro offerte, sei invitato a fare un quiz. È un quiz semplice e simpatico, soprattutto perché una volta che hai fatto il quiz, viene creato per te un profilo basato sul tuo stile e ti saranno mostrate solo le scarpe più in linea con esso.

I quiz sono ottimi per promuovere le novità. Quando il prodotto è nuovo, i consumatori non sanno che esiste e non lo cercano. Un quiz tipo quello creato da Shoedazzle risolve questo problema. Se anche tu crei un quiz simile, stai risolvendo un problema, e quindi il quiz in questione avrà alte probabilità di essere condiviso.

 

5- Omaggi

Genericamente parlando, gli omaggi consistono in ogni tipo di promozione o valore aggiunto (seminari gratis, manuali, libri, biglietti per eventi..). Chi non vuole avere cose utili gratis? Chi non vuole essere il primo a scoprire la possibilità di aver cose gratis e a condividerla sui social?

2 metodi per diffondere il tuo omaggio:

  • Crea un omaggio per un particolare blog o per un altro canale che raggiunge il tuo target, e fai in modo che il proprietario di questo canale lo condivida con il suo pubblico
  • Raggiungi gruppi molto numerosi sui social network e chiedi ai fondatori di condividere il tuo omaggio con i loro membri
Claudia Piccoli

Affascinata da tutto ciò che riguarda la comunicazione, abbino la passione per il marketing a quella per la scrittura.

Indirizzi e contatti

Via Zucchi, 39/C 20095 - Cusano Milanino (MI)
Ingresso Via Zucchi 39 G - Int. 3
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Partner
Contact & Addresses

Via Zucchi, 39/C 20095 Cusano Milanino (MI)
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Varie
Informativa sulla privacy
Informativa sui cookie
Mappa del sito
Glossario
Partner
Indirizzi e contatti

Via Zucchi, 39/C 20095 - Cusano Milanino (MI)
Ingresso Via Zucchi 39 G - Int. 3
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Partner
ZUCCHI39 LOFT TECHNOLOGY