• Italiano (IT)
  • English (UK)
Contattaci: +39.0266043166 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Info Commerciali: 800.180.700
Contattaci: +39.0266043166 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Info Commerciali: 800.180.700
blog_soteha_7
Aggiornati insieme a noi
Slider
Hosting

Hosting

Giovedì, 24 Gennaio 2019 14:22 Scritto da
Pubblicato in Hosting

Proteggere il proprio business da un pessimo hosting

Un servizio di hosting affidabile mantiene il tuo sito attivo e funzionante con tempi di down minimi; un pessimo servizio di hosting, invece, può essere dannoso per il tuo successo. Come?

Capovolgendo l’andamento del traffico e soprattutto penalizzandoti a livello SEO.
Se gestici un'attività commerciale online, è necessario creare un certo livello di difesa per proteggersi nel caso il tuo servizio di hosting si rivelasse poco affidabile.

Ecco alcune idee su come farlo.

1. Registra il tuo dominio da un’altra parte

Molte società di hosting offrono la registrazione gratuita del dominio con l'acquisto di un pacchetto di hosting. Tuttavia, potrebbe essere intelligente spendere qualche soldo extra e registrare il tuo dominio principale con un servizio diverso.
Questo perché è molto più facile trasferire la propria attività su un altro servizio hosting quando il dominio viene registrato con una controparte diversa. Altrimenti, dovrai aspettare che la società che si occupa del tuo hosting rilasci il tuo dominio e questo può diventare complicato, dal momento che stanno perdendoti come cliente e quindi non hanno interesse a “fare in fretta”.
Se hai già registrato il dominio con la tua attuale società di hosting, non farti prendere dal panico. Puoi comunque trasferirlo facilmente a un registrar di una terza parte e evitare così di perdere ore di lavoro nel caso le cose vadano male.

2. Fai attenzione con il tuo metodo di pagamento

Se da una parte è conveniente impostare un piano di pagamento automatico con la tua società di hosting, dall’altra può anche essere l’inizio di un incubo quando si decide di chiudere il contratto.
Società senza scrupoli e poco oneste potrebbero continuare ad addebitare cifre sul tuo conto anche molto tempo dopo aver già cancellato il tuo account.
I metodi di pagamento più popolari sono tre: PayPal, carta di credito e carta prepagata.
Ognuno di essi ha i suoi pro e i suoi contro. PayPal ad esempio è comoda perchè ti consente di pagare senza che il provider del tuo hosting abbia accesso ai dati della tua carta di pagamento. Inoltre, PayPal ha adottato nuove misure per proteggere i propri clienti da frodi, furti, ecc.
Pagare con carta di credito è più pericoloso, ma molte banche offrono una protezione integrata al consumatore in caso di addebiti non autorizzati. Lo stesso vale per le carte prepagate, da cui tra l’altro puoi anche prelevare tutti i soldi in modo da evitare ulteriori addebiti ingiustificati.
In ogni caso, prima di fornire informazioni bancaria a un servizio di hosting, è bene rivedere attentamente le policy della tua banca. In alcuni casi estremi, potrebbe essere bloccare proprio la carta per evitare spese fraudolente.

3. Fidati di chi ti propone un lungo periodo di prova

Le garanzie sono un segnale che puoi fidarti di quell'azienda, perché quest’ultima in primis ha fiducia nel suo servizio. Un lungo periodo di prova dimostra infatti che la società di hosting è sicura della qualità del servizio che offre.
Alcune società (poche) offrono addirittura la garanzia di rimborso in qualsiasi momento: ciò significa che puoi cancellare il tuo account di hosting e chiedere un rimborso anche una volta pagato l'abbonamento. Immaginiamo che paghi un anno di servizio, ma dopo 90 giorni, sei veramente scontento della qualità del servizio offerto. Con una garanzia del genere, in qualsiasi momento, puoi richiedere un rimborso e cancellare preventivamente il tuo account.

4. Evita le società con l’IP in blacklist

Ci sono molte ragioni per evitare gli IP in lista nera. Tra le più importanti ci sono la reputazione della società di hosting e la possibilità per cui le e-mail inviate dal tuo dominio possano essere bloccate da altri provider a causa dell'IP.
Puoi verificare se l'indirizzo IP della tua società di hosting è nella lista nera in due semplici passaggi:

  1. Prima di registrarti, chiedi l'indirizzo IP del tuo provider.
  2. Esegui un rapido controllo usando Spam Haus Lookup.
  3. Confronta prezzi e caratteristiche prima dell'acquisto

5. Confronta prezzi e caratteristiche prima dell'acquisto

Come imprenditore, vuoi ottenere il miglior affare possibile. Ecco perché è necessario confrontare le caratteristiche e i prezzi dei diversi servizi di hosting, ma anche consultare le recensioni online e se necessario contattare alcune persone che si sono affidate a tali società.
Prenditi quindi il tempo per fare le tue ricerche e scegliere saggiamente.
Le domande che devi porti sono essenzialmente due:

  1. Esiste un'opzione migliore?
  2. L'hosting è troppo costoso o troppo economico?

Una regola empirica è quella di eliminare proprio le offerte con il prezzo più basso e quelle con il prezzo più alto. Inoltre ricorda:

  • Quando sembra troppo bello per essere vero, probabilmente lo è.
  • Si ottiene quello che si paga. Se scegli una società di hosting che costa $ 0,99 / mese, probabilmente finirai per avere un server sovraccarico.
  • Evitare le società di hosting che fanno pagare un prezzo più alto della media, a meno che non ci sia una buona ragione.

6. Effettua regolarmente il backup del tuo sito

In realtà, fare regolarmente il backup del tuo sito è importante a prescindere da dove questo si trovi. Qualsiasi sia il servizio di hosting a cui decidi di affidarti, il backup ti garantisce una versione recente dei file e delle risorse del tuo sito. Si tratta di una vera e propria salvezza qualora qualcosa dovesse andare storto, sia che si tratti di un hacker o di un cybercriminale o di una situazione di hosting complicata.
E visto che i backup sono sorprendentemente facili da eseguire… eseguili.

7. Monitora il tempo di uptime del tuo servizio di hosting

Che cos'è il tempo di uptime?
Il termine “uptime” si riferisce alla quantità di tempo in cui il tuo sito web è attivo e funzionante, disponibile per i visitatori e i potenziali clienti.
Tutto ciò che non è tempo di attività è un periodo di inattività.
I tempi di inattività significano che le persone non possono raggiungere il tuo sito, il che può essere frustrante per i potenziali visitatori e allo stesso tempo costarti traffico ed entrate. Inoltre, se le persone non sono in grado di raggiungere il tuo sito per la prima volta, potrebbero non riprovare.
In breve, maggiore è il punteggio di uptime, meglio è.
Un buon provider di hosting fornirà garanzie di uptime (per esempio, 99,9%), il che significa che la società si assicurerà che il tuo sito web sia attivo e che esegua quella percentuale delle ore totali in un giorno.
Ma è impossibile sapere con certezza se la società di hosting stia rispettando o meno le promesse.
Questo è il motivo per cui dobbiamo monitorare il tempo di attività del nostro sito e chiedere un risarcimento (o cambiare provider se il problema persiste) ogni volta che l'uptime del nostro sito scende al di sotto del 99,9%.
Per monitorarlo, si possono utilizzare strumenti web (come Uptime Robot e Pingdom) che controllano il nostro sito 5 minuti registrando il tempo di inattività (se presente).

8. Aggiorna la tua password regolarmente

Pensa a questo scenario: qualcuno che lavora per la società di hosting a cui ti appoggi lascia l’azienda non proprio pacificamente e porta con sè i dati dei clienti. Quella persona ora ha la password per il tuo sito. Può venderlo o usarlo in autonomia. A questo aggiungi tutti gli hacker presenti online, in pratica una minaccia costante. È un grosso problema, non credi?
Tre cose che puoi fare, per evitare che altre persone riescano a mettere le mani sul tuo sito, sono:

  1. Utilizzare una password complessa che non sia facile da indovinare. L’ideale sarebbe una combinazione di lettere, numeri, maiuscole e minuscole e simboli speciali.
  2. Cambiala frequentemente.
  3. Mantieni un buon software anti-virus sul tuo computer e assicurati che sia aggiornato. Ciò impedirà agli hacker di accedere al tuo computer e di rubare le tue password.

9. Tieni sempre aperte le tue opzioni

Non devi rimanere con lo stesso host per sempre. Ci sono situazioni in cui una società di hosting inizia positivamente, ma poi va in discesa. A volte cresce troppo rapidamente per i server che gestisce e quindi le prestazioni e il servizio clienti ne risentono.
Tieni presente che:

  • Non è così complicato passare ad un altro provider. Alcune aziende migrano addirittura il sito gratuitamente su richiesta.
  • Cambiare host raramente influisce sul ranking di Google al giorno d'oggi. Assicurati però di ridurre al minimo i tempi di inattività del sito durante lo switch.

10. Comprendi le esigenze del tuo sito web

Sapendo quali sono le tue reali esigenze, riuscirai a evitare i venditori di fumo e le soluzioni non adatte a te.
Ad esempio, se in questo momento hai bisogno di hosting condiviso, ma già sai che in futuro ti servirà un VPS, dovresti evitare di affidarti a società che offrono solo il primo tipo di hosting.

Perché è importante l’hosting?

Se pensi che la scelta dell’hosting sia la parte meno importante nel tuo piano per avere successo online, beh…pensa di nuovo.
La società di hosting che sceglierai per il tuo sito web farà la differenza per quanto riguarda la velocità del tuo sito, il ranking di Google e in ultimo le tue entrare: come possono raggiungerti i potenziali clienti se il tuo sito non funziona?



Silvio Menchise

Technical Division Manager - Nel campo dell'IT da più di vent'anni, appassionato di Digital Marketing e musica.
 

Indirizzi e contatti

Via Zucchi, 39/C 20095 - Cusano Milanino (MI)
Ingresso Via Zucchi 39 G - Int. 3
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Partner
Contact & Addresses

Via Zucchi, 39/C 20095 Cusano Milanino (MI)
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Varie
Informativa sulla privacy
Informativa sui cookie
Mappa del sito
Glossario
Partner
Indirizzi e contatti

Via Zucchi, 39/C 20095 - Cusano Milanino (MI)
Ingresso Via Zucchi 39 G - Int. 3
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Partner
ZUCCHI39 LOFT TECHNOLOGY