• Italiano (IT)
  • English (UK)
Contattaci: +39.0266043166 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Info Commerciali: 800.180.700
Contattaci: +39.0266043166 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Info Commerciali: 800.180.700
blog_soteha_7
Aggiornati insieme a noi
Slider
Cosa succede se ignori la SEO?

Cosa succede se ignori la SEO?

Martedì, 13 Novembre 2018 08:52 Scritto da
Pubblicato in SEO Optimitation

Nel 2018 è possibile avviare un’attività online senza dedicarsi all’ottimizzazione per i motori di ricerca, ma così facendo ci si espone al rischio di lasciare parte dei profitti a qualcun altro.

Chiunque abbia provato a investire nella SEO per un cliente, un capo o un collega, avrà fin troppo familiarità con le obiezioni comuni tipo: è troppo imprevedibile, il PPC è migliore, ci vuole troppo tempo, c’è troppa concorrenza ecc.
Il malinteso più diffuso nasce dal fatto che i vantaggi della SEO, a livello di profitto, non sono chiari come quelli dei social media o del PPC.
Ma chiunque abbia davvero familiarità con la SEO sa che è altamente misurabile e che, nella maggior parte dei casi, ha anche un miglior rapporto qualità-prezzo rispetto sia ai social media che al PPC.

Una strategia SEO ben congegnata e adeguata alle proprie esigenze porta infatti ad avere più traffico qualificato al sito e anche ad un tasso di conversione più elevato.
E se queste cose sono ben note, gli effetti provocati dall’ignorare del tutto la SEO sono meno conosciuti.
Farne a meno non significa solo perdere alcune vendite qua e là: può essere rischioso dal punto di vista finanziario.
Ecco cinque modi in cui questa mancanza potrebbe influire sul tuo risultato finale:

  1. Se utilizzi il PPC in sostituzione della SEO

Molte persone hanno tentato di risolvere il dibattito SEO vs PPC cercando di calcolare un tasso di conversione definitivo per entrambi.
Mentre molti di questi studi forniscono informazioni preziose sul traffico sia a pagamento che organico, ci sono un certo numero di variabili che non possono essere catturate da una semplice percentuale.
Prendiamo, ad esempio, il fatto che un sito ottimizzato SEO potrebbe sfruttare le parole chiave per più persone in fasi diverse della canalizzazione di vendita, utilizzandole sia negli articoli informativi che nelle pagine prodotto.
Le campagne PPC, d'altra parte, tendono a inviare i lead direttamente a una pagina di vendita.
Bisogna specificare poi che molte delle persone che poi convertono tramite PPC potrebbero essersi prima informate grazie a contenuti a cui hanno avuto accesso organicamente: secondo Ipsos infatti, il 44% degli acquirenti online inizia il processo utilizzando un motore di ricerca.
Tra l’altro, anche se il PPC ha spesso un tasso di conversione più elevato rispetto alla SEO, va sottolineato che la rete che getta è più piccola.
La SEO consente invece di ampliare (anche di molto) quella rete e di raggiungere potenziali clienti all'inizio della loro ricerca per gli acquisti.
Se non te ne preoccupi, lasci una buona fetta di contatti e vendite sul tavolo, perdendo anche l'opportunità di aumentare l'autorità del tuo marchio.

pay per click terminology

  1. Se ti perdi nicchie redditizie

Potresti pensare che l'ottimizzazione per alcuni termini con traffico elevato nella tua nicchia sia sufficiente.
Ma una delle peculiarità più preziose della SEO è la possibilità di capire il processo del pensiero dei tuoi clienti.
Ad esempio, poniamo tu decida di vendere auto nell’hinterland milanese.
Se la ricerca di parole chiave rivela che intorno a quei termini specifici c’è poca ricerca, potrebbe essercene per termini più generali.
Può sembrare solo una piccola distinzione, ma permette di non perdere fette di profitto non indifferenti.

  1. Se sei impreparato per gli aggiornamenti di Google

Dopo che Google ha aggiornato il suo algoritmo principale nell'agosto 2018, sono stati diffusi rapporti di perdite di traffico devastanti, in particolare nel settore della salute e del benessere.
Alcuni webmaster hanno persino affermato che l'aggiornamento aveva distrutto le loro attività.
Sebbene sia impossibile prevedere esattamente in che modo gli aggiornamenti degli algoritmi di Google influenzeranno le classifiche, il rispetto delle pratiche base della SEO può mitigare il rischio di esserne influenzati negativamente. 
Ad esempio, dopo l’aggiornamento di agosto, i siti che erano stati maggiormente colpiti mancavano di "A-C-A": autorevolezza, competenza e affidabilità.
Concentrandosi invece sulla creazione di contenuti di qualità e sulla costruzione della fiducia tra il proprio pubblico, i siti con una solida strategia SEO avevano ridotto al minimo il rischio di un calo del traffico e delle vendite.

twitter google core 2018 iii 1

  1. Se riprogetti male il sito

Potrebbe essere scioccante nel 2018, ma molte aziende per ridisegnare i loro siti impiegano ancora agenzie o sviluppatori con poca o nessuna conoscenza della SEO, per poi aspettarsi di raggiungere subito le vette delle classifiche con qualche parola chiave buttata qua e là nei contenuti.
Se stai pensando di riprogettare il tuo sito senza coinvolgere un esperto di SEO come consulente all'inizio del processo…ripensaci!

  1. Se manchi di credibilità e fiducia

C'è ovviamente una relazione diretta tra il traffico non organico e le vendite, ma ignorando la SEO perderai anche molti altri benefici.
Ad esempio, è noto come le inserzioni organiche abbiano molta più credibilità agli occhi dei consumatori rispetto alle inserzioni a pagamento.
Dominare la prima pagina di Google in tutto il tuo settore è un'ottima pubblicità, e rafforzerà anche la percezione dell’autorità e della competenza che la tua azienda possiede.
Se ignori la SEO e il tuo sito appare raramente o per nulla nella ricerca organica, questo potrebbe rendere i consumatori più sospettosi e persino influenzare il tasso di conversione dei tuoi annunci PPC.

Conclusioni

È certamente possibile gestire un'impresa senza una strategia SEO e si può persino raggiungere il successo.
Tuttavia, ignorando la SEO, ti stai escludendo da solo da vendite e successi ancora maggiori lasciando opportunità sul tavolo per i tuoi concorrenti.

IN SOTEHA CI OCCUPIAMO ANCHE DI SEO, CONTATTACI PER SVILUPPARE LA TUA STRATEGIA!

Arianna Bertera

Content Writer - Studio Lettere Moderne, scrivo per Soteha e parlo sempre.

Indirizzi e contatti

Via Zucchi, 39/C 20095 - Cusano Milanino (MI)
Ingresso Via Zucchi 39 G - Int. 3
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Partner
Contact & Addresses

Via Zucchi, 39/C 20095 Cusano Milanino (MI)
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Varie
Informativa sulla privacy
Informativa sui cookie
Mappa del sito
Glossario
Partner
Indirizzi e contatti

Via Zucchi, 39/C 20095 - Cusano Milanino (MI)
Ingresso Via Zucchi 39 G - Int. 3
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Partner
ZUCCHI39 LOFT TECHNOLOGY