• Italiano (IT)
  • English (UK)
Contattaci: +39.0266043166 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Info Commerciali: 800.180.700
Contattaci: +39.0266043166 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Info Commerciali: 800.180.700
blog_soteha_7
Aggiornati insieme a noi
Slider
Steve Jobs Day: vita e carriera del fondatore della Mela

Steve Jobs Day: vita e carriera del fondatore della Mela

Giovedì, 04 Ottobre 2018 09:45 Scritto da
Nel 2011, il governatore della California scelse il 16 ottobre (data in cui Apple tenne un memoriale alla Stanford University) come giorno per commemorare Steve Jobs. Da quell'anno, il 16 ottobre viene ricordato come "Steve Jobs Day". 
Ripercorriamo allora le tappe che hanno segnato la vita e la carriera del visionario fondatore di Apple.

24 Febbraio 1955 - La nascita

Steve Jobs nasce a San Francisco, figlio di Abdulfattah Jandali e Joanne Schieble.
Viene però adottato dopo poco tempo da Paul e Clara Jobs.
La famiglia si trasferirà poi da San Francisco a Mountain View, un sobborgo nella contea di Santa Clara, conosciuta ai più come Silicon Valley.

Estate 1968 - Il primo lavoro

Appena tredicenne, Steve chiama Bill Hewlett (dopo averlo cercato sull'elenco telefonico) e riesce ad ottenere un lavoretto estivo alla HP.

1969 - L'incontro con Wozniak

Steve incontra Steve Wozniak, tramite un amico comune.
I due condividono l’amore per l’elettronica e per Bob Dylan. Come primo progetto, costruiscono e vendono illegalmente dei “ blue box”: dispositivi che permettevano di fare telefonate gratis.

1973 -Il college

Jobs si iscrive al Reed College, nell’Oregon, ma dopo un semestre l’abbandona.
Decide comunque di rimanere nel campus per un po’ e frequentare i corsi che lo interessano, fino al momento in cui decide di stabilirsi in una comune hippie.

1974 - L'esperienza all'Atari

Steve ottiene il suo primo lavoro all’ Atari, la casa produttrice di videogame.
Poco tempo dopo intraprende un viaggio in India con il suo amico del college Dan Kottke, per “trovare l’illuminazione”.

Marzo 1976 - La nascita dell'Apple I

Woz e Steve mostrano il loro primo computer, l’ Apple I, all'Homebrew Computer Club e appena un mese dopo l’ Apple Computer Inc. viene fondata da Steve Jobs, Steve Wozniak e Ron Wayne.
Vengono assemblati i primi computer Apple I nel garage di Jobs e venduti a semplici appassionati di informatica.
In estate Jobs e Wozniak mostrano l'Apple I al Personal Computing Festival di Atlantic City, con l'aiuto di Dan Kottke.

1978 - L'Apple II

L'Apple II diventa il primo personal computer per il mercato di massa, con vendite impressionanti negli Stati Uniti.
Questo rende Apple un simbolo della rivoluzione dei PC. In azienda, il lavoro si concentra su Apple III e Lisa.
Sempre nel 78 l'ex fidanzata di Steve, Chris-Ann Brennan, dà alla luce la loro figlia Lisa, ma Steve si rifiuta di riconoscerla.

Maggio 1980 - Apple in Borsa

Apple lancia Apple III, che si rivela un disastroso fallimento.
Nonostante questo, la Apple diventa pubblica, aumentando il patrimonio di Steve Jobs da decine di milioni di dollari a oltre $ 200 milioni.

24 Gennaio 1984 - L'arrivo del Macintosh

Il Macintosh viene lanciato con grande entusiasmo alla riunione annuale degli azionisti di Apple.
Dotato di icone, finestre e menú a tendina, accende subito l'interesse del pubblico.

17 Settembre 1985 - Nasce la NexT

Steve Jobs si dimette e avvia NeXT con altri cinque “esclusi” da Apple.
Quest’ultima annuncia che farà causa a NeXT.

1986 - La Pixar

La madre di Steve, Clara, muore. Un paio di mesi dopo, Steve scopre la madre biologica Joanne e sua sorella, la scrittrice Mona Simpson. Diventeranno molto vicini.
Nel frattempo Jobs compra la divisione computer dell’ ILM di George Lucas per $ 10 milioni e la incorpora come “Pixar”.
Cinque anni dopo firma un accordo con la Disney per realizzare il primo film d'animazione sviluppato interamente in computer grafica: Toy Story.

Dicembre 1996 - Il ritorno

Apple, alla disperata ricerca di un moderno sistema operativo da acquistare, compra NeXT per 400 milioni di dollari.
Steve Jobs è nominato "informal advisor" dall'amministratore delegato della Apple, Gil Amelio.
Qualche mese dopo, quest’ultimo viene estromesso dal Consiglio di Amministrazione dopo un trimestre disastroso.
Steve viene allora nominato CEO ad interim al suo posto e installa il suo team esecutivo della NeXT ai vertici di Apple.

8 gennaio 1998 - Think Different

Al Macworld di San Francisco, Steve Jobs annuncia che Apple è di nuovo redditizia, grazie alle vendite dei nuovi computer Power Macintosh e alla nuova campagna pubblicitaria “Think Different”.
Viene presentato anche il rivoluzionario iMac nell'auditorium del Flint Center a Cupertino, 14 anni dopo che nello stesso luogo era stato introdotto il Macintosh.

5 gennaio 2000 - Di nuovo CEO

Sempre al Macworld di San Francisco, Steve Jobs lascia cadere l'"ad interim" nel suo titolo e diventa ufficialmente il CEO di Apple.

23 ottobre 2001 - Il primo iPod

Dopo un programma di sviluppo e test durato 8 mesi, Steve Jobs svela l’iPod in un piccolo evento mediatico nel campus della compagnia.
Non ha ancora idea di quanto il piccolo oggetto trasformerà Apple.

28 aprile 2003 - A gonfie vele

Apple apre online il rivoluzionario iTunes Music Store, negli Stati Uniti, dopo aver negoziato accordi con tutte le principali etichette musicali.
Pochi mesi dopo Jobs introduce iTunes anche per Windows, dimostrando ulteriormente il crescente vantaggio di Apple rispetto ai suoi concorrenti nel settore della musica digitale.

Autunno 2003 - La malattia

All’imprenditore viene diagnosticato un cancro al pancreas, ma per mesi rifiuta ostinatamente qualsiasi trattamento medico moderno.
Prova invece diete alternative, senza successo.

12 giugno 2005 - Stay Hungry, Stay Foolish

Steve Jobs tiene un memorabile discorso alla Stanford University.
La storia ricorderà le sue osservazioni conclusive, il consiglio di Steve ai giovani studenti: "Siate affamati, siate folli”.

24 gennaio 2006 - L'addio alla Pixar

La Walt Disney Company acquisisce Pixar per $ 7,4 miliardi.
Poco prima dell'annuncio, Jobs confida al CEO della Disney Bob Iger che il suo cancro è tornato.

9 gennaio 2007 - La rivoluzione iPhone

Nella sua presentazione più memorabile di sempre, al Macworld 2007, Steve Jobs presenta l’ iPhone e la sua rivoluzionaria interfaccia touch-screen.

15 gennaio 2008 - Il MacBook Air

A Macworld 2008, Steve Jobs presenta il MacBook Air, con lo slogan "il notebook più sottile al mondo".
La stampa poco tempo dopo inizia a speculare sul suo stato di salute, visto che appare molto magro durante la presentazione del nuovo iPhone 3G.

5 gennaio 2009 - Il congedo

Steve Jobs annuncia che non parlerà a Macworld 2009 a causa della sua salute e prende un congedo di sei mesi.
Lo stesso anno riceve un trapianto di fegato.

9 settembre 2009 - L'iPad

Tornato alla Apple, Steve Jobs fa la prima apparizione pubblica dopo il suo trapianto per presentare i nuovi iPod.
All’inizio del nuovo anno, viene svelato l’ iPad.

17 gennaio 2011 - L'addio alle scene

Jobs sorprende il mondo annunciando il suo nuovo congedo per malattia, senza data di fine.
Nonostante questo, sale sul palco per svelare il nuovo iPad 2 a marzo.

24 agosto 2011 - Le dimissioni

Steve Jobs si dimette dal ruolo di CEO di Apple, con le parole "Ho sempre detto che se mai fosse arrivato un giorno in cui non avessi più potuto soddisfare i miei doveri e le mie aspettative come CEO di Apple, sarei stato il primo a farvelo sapere. Sfortunatamente, quel giorno è arrivato."
Tim Cook diventa CEO di Apple.

5 ott 2011 - La morte

Steve Jobs muore nella sua casa, circondato dalla famiglia.
Un servizio privato si tiene presso la Memorial Church della Stanford University: partecipano molti dei suoi amici, ex colleghi e “rivali” del settore.

 

Silvio Menchise

Technical Division Manager - Nel campo dell'IT da più di vent'anni, appassionato di Digital Marketing e musica.
 

Indirizzi e contatti

Via Zucchi, 39/C 20095 - Cusano Milanino (MI)
Ingresso Via Zucchi 39 G - Int. 3
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Partner
Contact & Addresses

Via Zucchi, 39/C 20095 Cusano Milanino (MI)
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Varie
Informativa sulla privacy
Informativa sui cookie
Mappa del sito
Glossario
Partner
Indirizzi e contatti

Via Zucchi, 39/C 20095 - Cusano Milanino (MI)
Ingresso Via Zucchi 39 G - Int. 3
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Partner
ZUCCHI39 LOFT TECHNOLOGY