Contattaci: +39.0266043166 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Info Commerciali: 800.180.700
      Info Commerciali:  800.180.700 | Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
      Aggiornati insieme a noi
      Slider
      Come influisce l'Hosting sulla UX?

      Come influisce l'Hosting sulla UX?

      Martedì, 19 Febbraio 2019 13:29
      Pubblicato in Web Hosting

      Per molti, rimane una sorpresa scoprire quanto l’hosting scelto abbia impatto sul proprio sito web. Dal SEO fino alla user experience, la sua influenza è enorme.

      Perché? Come? Entriamo nel dettaglio.

      Velocità del sito web

      La prima cosa che qualcuno nota quando visita il tuo sito web è la velocità con cui carica.
      Naturalmente, i siti web più veloci sono migliori. Numerosi studi hanno dimostrato che il 53% degli utenti lascia un sito se sono necessari più di 3 secondi per caricarsi.
      Con le tecniche avanzate di caching e i metodi di compressione di oggi, un tempo di caricamento di 3 secondi è insopportabile.
      Non solo la velocità influisce sull'esperienza utente, ma è anche un fattore di ranking.
      Quindi, se vuoi che il tuo visitatore abbia la migliore esperienza possibile, devi ottimizzare il tuo sito web in questo senso.
      È qui che entra il gioco il tuo provider di hosting, perché ha un enorme impatto sulla velocità del tuo sito.
      Se vuoi che quest’ultimo sia più veloce, dovresti ad esempio passare all’hosting in cloud piuttosto che puntare sull’hosting condiviso.
      Anche se sono rari al giorno d'oggi, dovresti evitare i server che usano ancora l'HDD invece che le SSD.
      La maggior parte dei provider di hosting ha il caching preinstallato e configurato, in particolare i provider di hosting WordPress, quindi se non sai come ottimizzare il tuo sito, cerca un provider di hosting gestito e affidagli il tutto.
      Quando invece utilizzi un hosting condiviso, condividerai lo stesso server con centinaia di altri siti web: ecco perché il tuo è rallentato.
      Per non parlare del fatto che non è possibile impostare sistemi di caching complessi su hosting condiviso. Ma questa è un’altra storia.

      SSL come segnale di fiducia

      Nessuno vuole vedere l’avviso “non sicuro” quando visita un sito web, anche se non si tratta di un negozio online.
      È una bandiera rossa, e scoraggia l’utente a proseguire nella navigazione.
      Visto come la maggior parte dei provider di hosting oggi offre un SSL gratuito, non vi è alcun motivo per cui non dovresti implementarlo.
      Oltre a migliorare la fiducia e l'esperienza del tuo visitatore, otterrai anche un miglioramento SEO dal momento che è un fattore di ranking.
      Contatta il tuo provider di hosting il prima possibile e richiedi un SSL, oppure fallo da solo tramite il pannello di controllo.

      I tempi di inattività

      Tutti sanno che i tempi di inattività sono dannosi per le aziende.
      Stai letteralmente perdendo soldi da potenziali clienti ogni secondo che il tuo sito web non funziona.
      Inoltre, non vorrai mica che gli utenti associno il tuo sito a frequenti interruzioni? Se scegli il provider di hosting giusto, dovresti ottenere almeno il 99,99% di uptime.
      Fai attenzione qui, perché è il tuo hosting a determinare i tempi di fermo del tuo sito web.
      Assicurati di affidare il tuo sito ad un provider con tempi di uptime provati.
      Anche in questo caso, non solo i tempi di inattività influiscono sull'esperienza dell'utente, ma anche sul SEO.
      Se il tuo sito web continua a essere offline e i motori di ricerca lo notano, perderai posizioni nel ranking.

      Sicurezza

      Il software che utilizzi e il modo in cui lo usi influisce sulla sicurezza, ma lo stesso vale per il tuo provider di hosting.
      Se i loro server non sono protetti correttamente o se non gestiscono bene gli attacchi, il tuo sito potrebbe andare offline o essere compromesso e reso illeggibile.
      Gli sviluppatori che utilizzano un hosting non gestito devono assicurarsi di proteggere correttamente il server e mantenerlo aggiornato.
      Se invece hai scelto un hosting gestito, ti basta assicurarti che il tuo provider affidabile per non avere problemi.
      Naturalmente, se il tuo provider di hosting gestito non offre aggiornamenti come parte del servizio, dovrai occuparti di tenere aggiornato il software da solo.

      Software (dis)abilitato

      Stai pianificando l'utilizzo di un plug-in per il tuo sito web? Oppure volevi usare un nuovo CMS?
      Prima di compiere azioni di questo tipo, è sempre meglio verificare prima la loro fattibilità con il tuo provider di hosting.
      Infatti, alcuni di quest’ultimi hanno un elenco di plug-in e software che non supportano.
      Ora, ovviamente, i plug-in con funzionalità semplici possono essere abilitati su tutti i provider di hosting, ma se prevedi di utilizzare un plug-in più complesso che richiede l'accesso ad altri servizi come FTP o SMPT, il tuo hosting potrebbe non supportarlo.
      Quindi, se prevedi di utilizzare un nuovo CMS impopolare, dovresti chiedere al tuo provider di hosting se non ci sono problemi con il software che intendi utilizzare.

      In ogni caso, tutto dovrebbe andare bene finché si sceglie il provider di hosting giusto.
      Non ti resta che fare le tue ricerche e la scelta giusta.

      LA SCELTA GIUSTA POTREBBE ESSERE SOTEHACONTATTACI PER UNA CONSULENZA!

      Indirizzi e contatti

      Via Zucchi, 39/C 20095 - Cusano Milanino (MI)
      Ingresso Via Zucchi 39 G - Int. 3
      tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
      e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

      SOTEHA S.r.l. Socio Unico
      Sede legale: Via Ticino, 6
      20095 Cusano Milanino (MI)
      CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
      Capitale sociale € 20.000,00
      P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

      Partner
      ZUCCHI39 LOFT TECHNOLOGY
      sicurezza.net