Stare al passo
Slider

Come far leggere un'e-mail

Giovedì, 13 Luglio 2017 01:00 Scritto da
Pubblicato in E-mail Marketing

L’e-mail è tra i più importanti strumenti di marketing. Più di 205 miliardi di e-mail vengono spedite ogni giorno. Tuttavia diversi esperti di marketing ne fanno un cattivo uso, con strategie che annoiano e infastidiscono i clienti.

Ecco sei consigli su come evitare passi falsi:

  1. Distruggi l’e-blast

Son passati i tempi in cui per effettuare una campagna di e-mail marketing era sufficiente elaborare un unico testo e spedirlo all’intera mailing list.

Il mandare lo stesso messaggio a tutti sperando che sortisca gli stessi effetti sui molteplici tipi di clienti è un modus operandi ormai alquanto superato. Il cliente si indispettisce a ricevere e-mail che gli fan capire che ogni precedente comunicazione con l’azienda non è stata utile per far capire le proprie esigenze e che per l’azienda lui, il cliente, continua a essere niente più che una riga su un foglio elettronico.

Se i clienti percepiscono che non ti stai prendendo cura di loro cancelleranno l’email, oppure la ignoreranno, o, peggio ancora, si toglieranno dalla mailing list.

Vogliamo che le nostre e-mail siano strategiche, targettizzate e personalizzate. Vogliamo che il nostro marketing sia genuino, autentico, e non spammy. E, più importante di tutto, la nostra campagna di e-mail marketing deve avere un’utilità e far arrivare messaggi forti, con contenuto di qualità. Questo non significa che devi scrivere messaggi personalizzati a ogni singolo contatto. Sarebbe meraviglioso ma il tempo e il denaro non sono risorse infinite. Come iniziare allora? Spedisci e-mail appropriate, al giusto momento e per la giusta ragione.

 

  1. Segmentazione intensa

La segmentazione rende più facile vendere con l’e-mail marketing. Permette infatti di spedire ai vari contatti solo quel contenuto che suscita il loro interesse. Se non stai segmentando in base a genere, luogo, età e interessi, in pochissimi apriranno le tue e-mail e le statistiche di apertura e lettura non ti daranno particolari soddisfazioni.

Segmenta il tuo pubblico in base ai suoi comportamenti durante il processo di acquisto; usa contenuto dinamico; permetti a chi si sottoscrive di farti sapere i suoi interessi.

 

  1. Caro <first_name>,

"Caro <first_name>," non è un contenuto personalizzato. Il business è umano, fatto di persone che parlano con altre persone di determinati prodotti o servizi. Nessun business vende a un altro business, semplicemente, alcune persone vendono ad altre persone che lavorano per un altro business. Queste ultime inoltre vogliono che chi gli propone prodotti o servizi si sia trovato almeno qualche volta nei loro panni, e che abbia trovato la chiave nascosta del successo.  

 

       Da: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. "Hey, sono Joe.  Piacere di conoscerti. Mi chiamo Joe."

Non c’è bisogno di ripetere troppe volte il proprio nome o contatto o indirizzo di posta elettronica.

  1. E-mail ridondanti

Immagina: ti imbatti in un’e-mail con un breve testo, seppure personalizzato, seguito da due paragrafi che riportano il background della compagnia, la sua definizione, mission e vision, e infine la firma. Dove vanno i tuoi occhi? Dove si concentrano? Da nessuna parte. E l’e-mail verrà cestinata. Inutile anche aggiungere una quantità eccessiva di collegamenti ai social, di numeri di telefono, di citazioni e indirizzi e-mail.

E quindi come concludere l’e-mail al meglio? Evita di fornire nella firma e-mail descrizioni non strettamente necessarie, così da far risaltare il messaggio che desideri arrivi. La brevità è tua amica qui. Ancora una volta, rendi il tuo messaggio forte e la tua firma facilmente leggibile.

Non dimentichiamoci però di DARE informazioni nella firma. La firma non deve solo illustrare da dove viene quella e-mail. Può anche aiutare a stabilire la relazione con i tuoi clienti e a promuovere il tuo brand. Peggio di aggiungere ogni informazione possibile e immaginabile c’è solo… il non dare proprio informazioni.

Includi quindi l’essenziale, il nome, il numero di telefono e la qualifica. Usa 2 o 3 pulsanti social, non di più, e aggiungi una firma in grassetto per dare un tocco personale.

Scopri altre dritte di e-mail marketing sul nostro articolo E-mail marketing: 5 tecniche per aumentare le tue vendite

Claudia Piccoli

Affascinata da tutto ciò che riguarda la comunicazione, abbino la passione per il marketing a quella per la scrittura.

Indirizzi e contatti

Via Zucchi, 39/C 20095 Cusano Milanino (MI)
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Partner
Contact & Addresses

Via Zucchi, 39/C 20095 Cusano Milanino (MI)
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Varie
Informativa sulla privacy
Informativa sui cookie
Mappa del sito
Glossario
Partner