Contattaci: +39.0266043166 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Info Commerciali: 800.180.700
Contattaci: +39.0266043166 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Info Commerciali: 800.180.700
Aggiornati insieme a noi
Slider

Come creare una landing page perfetta

Martedì, 22 Maggio 2018 00:00 Scritto da
Pubblicato in Marketing - Mobile
Creare una landing page efficace implica molto di più che semplicemente progettare qualcosa che "sembra buono". Questa (letteralmente) “pagina di atterraggio”, nel web marketing, è una pagina web appositamente sviluppata per trattare argomenti specifici, approfondirli e poi rimandare al sito.
Crearne una che funzioni e che converta non è una missione impossibile, basta mettere insieme alcuni elementi imprescindibili. Ecco quali:

Elemento essenziale n°1-> Titolo efficace

Il titolo è dove inizia tutto: interesse, attenzione e comprensione.
È ciò che convince un utente a rimanere sulla tua pagina e a saperne di più su ciò che offri.
Di conseguenza, un titolo efficace è fondamentale nella creazione di una landing page di successo.
Ecco cosa dovrebbe fare:
  • Attirare l'attenzione del lettore.
  • Dire all'utente quale sia il prodotto o il servizio.
  • Essere breve, mai più di venti parole e preferibilmente limitarlo a dieci.
In sintesi il titolo è una breve dichiarazione, fatta per catturare l'attenzione degli utenti, nell’attesa di fornire poi maggiori dettagli con la spiegazione del sottotitolo.

Elemento essenziale n°2-> Sottotitolo persuasivo

Il secondo elemento necessario per creare una landing page efficace è il sottotitolo.
Se il titolo fa fermare l'utente, il sottotitolo lo fa rimanere.
Ecco cosa tenere a mente quando crei il tuo:
  • Normalmente, è posizionato direttamente sotto il titolo principale.
  • Il sottotitolo dovrebbe avere un connotato persuasivo.
  • Può (anzi dovrebbe) essere leggermente più approfondito e dettagliato del titolo principale.
Mentre lo scrivi, ricorda che il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di incoraggiare i lettori a rimanere sulla tua pagina. Attieniti al concetto di base del titolo e spingilo un po’ oltre. Non devi necessariamente seguire una formula specifica: l’importante è spiegare in modo chiaro e funzionale ciò che offri.

Elemento essenziale n°3 -> Le immagini

Il contenuto visivo è una componente essenziale per ogni landing page.
Il cervello elabora le immagini 60.000 volte più velocemente del testo: cosa significa questo? Significa che gli utenti saranno immediatamente influenzati dalle immagini che sceglierai, molto prima che si impegnino concretamente a leggere.
Quindi, mentre selezioni le tue immagini, ricorda che:
  • Le immagini dovrebbero essere grandi.
  • Le immagini devono essere pertinenti al tuo prodotto o servizio.
    Se stai vendendo un prodotto fisico, è essenziale che la tua pagina contenga un'immagine del prodotto. Se stai vendendo un servizio, lo scopo principale dell'immagine dovrebbe essere quello di attirare l'attenzione e apparire pertinente.
  • Le immagini devono essere di alta qualità.
Le tue foto, la grafica e altri elementi visivi, vista la loro importanza, dovrebbero essere parte del processo di progettazione fin dall'inizio. Le tue immagini sono la prima cosa che un visitatore elabora e quindi hanno il potere di modellare l'impressione che il tuo marchio fa sull’utente. Va da sé che quest'impressione deve essere buona.

Elemento essenziale n°4 -> Una spiegazione

Nella tua landing page, la tua offerta deve essere perfettamente chiara. Anche perché, se un utente non capisce in cosa consiste il tuo prodotto o servizio, l’hai perso; quindi una spiegazione semplice è cruciale.
Indipendentemente da come scegli di stenderla, ecco cosa devi ricordarti mentre scrivi:
  • La tua spiegazione può essere integrata con il tuo titolo o completamente separata.
  • La tua spiegazione dovrebbe essere orientata al cliente.
In realtà, invece di pensare alla tua spiegazione come elemento autonomo, consideralo più un obiettivo che la tua pagina deve raggiungere. La soluzione migliore è mantenere le cose semplici.
Puoi anche cercare di rendere la tua pagina divertente e unica (con successo), ma la tua massima priorità deve rimanere sempre la chiarezza.

Elemento essenziale n° 5 -> La proposta di valore e i vantaggi

La proposta di valore risponde alla domanda "Perché dovrei scegliere il tuo prodotto?".
Come la tua spiegazione, la tua proposta di valore non deve necessariamente essere un elemento autonomo: può essere diffuso tra gli altri elementi sulla tua pagina.
Ecco cosa tenere a mente quando stabilisci la tua:
  • Uno dei modi migliori per implementare la tua proposta di valore è attraverso un elenco di vantaggi. Molte landing page ad alta conversione utilizzano un elenco di punti per illustrare i vantaggi del proprio prodotto o servizio.
  • I vantaggi dovrebbero essere chiaramente focalizzati sull'utente.
Non iniziare a parlare di te come un'azienda. Invece, pensa sempre all'utente e ai benefit che gli procurerà il tuo prodotto. "Siamo fantastici" non è una proposta di valore. Potrebbe essere vero, ma il tuo obiettivo non è vantarti della tua azienda.
Supponiamo che tu stia venda servizi di hosting Web e vuoi evidenziare il tuo fenomenale tempo di attività. Il tuo primo pensiero potrebbe essere quello di creare una proposta di valore che dice "Abbiamo un uptime del 99,98%!". Questa affermazione però si concentra interamente sulla tua azienda e non sul tuo pubblico. Puoi risolvere questo problema riscrivendo lo stesso concetto ma così: "Il tuo sito web avrà il 99,98% di uptime!". Vedi la differenza?

Elemento essenziale n°6 -> Il filo logico

Mentre crei la tua landing page, devi assicurarti che gli elementi siano disposti logicamente.
Il filo logico è importante tanto quanto il contenuto effettivo.
Come tracciarlo nel modo giusto?

  • Inizia con la tua spiegazione.
  • Continua con i tuoi benefici.
  • Includi le tue testimonianze.
  • Termina con il tuo invito all'azione.

Non devi dissimulare questa struttura: abbinando il filo logico del discorso al disegno della pagina migliorerai la coerenza visiva e cognitiva. Questo è particolarmente importante soprattutto per le landing page più lunghe.

Elemento essenziale n°7 -> Qualcosa sul dolore

Questo punto è intenzionalmente vago perché l'idea del "dolore" lascia molto spazio all'interpretazione.
Perché “dolore”? Perché gli umani sono programmati per evitarlo.
Ogni prodotto o servizio, quindi, può aiutare ad alleviare in qualche modo il dolore.
Se riesci a indurre l'utente a pensare a questo “fastidio”, lui cercherà inconsciamente un modo per trovare sollievo, ovvero il tuo prodotto.
Qualche consiglio per farlo nella tua landing page:
  • Menziona ciò che l’utente perderà, non solo ciò che guadagnerà. Secondo la teoria dell'avversione alla perdita, siamo più propensi ad evitare il dolore di perdere qualcosa piuttosto che a provare il piacere di ottenere qualcos’altro di uguale valore. In altre parole, è bello ottenere 50 euro, ma perdere la stessa somma è una sensazione due volte più intensa (e spiacevole).
  • Prendi in considerazione di aggiungere riferimenti al “dolore” anche nelle tue testimonianze. Quest’ultime infatti sono molto efficaci nel trasmettere la sensazione in modo affidabile.
  • Assicurati di alleviare questo fastidio. Il tuo prodotto o servizio è come un antidoto. Non avrebbe senso presentare un problema senza fornire la soluzione…

Elemento essenziale n°8 -> Qualcosa sul piacere

Come gli umani sono macchine che evitano il dolore, sono anche animali alla ricerca di soddisfazione. Esistono due modi principali per incorporare questo concetto nella tua landing page:
  • Mostra come la soddisfazione è un immediato risvolto dell'avere il tuo prodotto o servizio.
  • Mostra come il tuo prodotto soddisfa un'esigenza emotiva oltre a quella pratica.
La chiave è di presentare il tuo prodotto in modo tale da evidenziare come esso veicoli sia un piacere emotivo che psicologico.

Elemento essenziale n°9 -> Le informazioni di contatto

Le landing page migliori offrono più canali per entrare in contatto con l’azienda: numero di telefono, indirizzo fisico, indirizzo email, form, ecc.
Tutti questi “indirizzi” aiutano a aumentare la fiducia e ad eliminare ogni attrito nella conversione.
Quando aggiungi le informazioni di contatto alla tua landing page, devi tenere a mente che:
  • Al livello più elementare, visto che si presume tu sia una vera compagnia, devi per forza scrivere il tuo indirizzo fisico e un numero di telefono.
  • Le chat dal vivo presentate in un popup possono essere utili, ma non sono un must. Se ritieni utile averne una, assicurati di rispondere sempre e in fretta.
Sta a te decidere quali opzioni dare ai tuoi visitatori per contattarti. La cosa importante è che sia un processo semplice: più sarà semplice, più è probabile che essi agiscano.

Elemento essenziale n°10 -> Una garanzia

I clienti amano le garanzie. Una garanzia, indipendentemente da cosa sia o da come viene presentata, può aiutare le persone a sentirsi rassicurate e migliora le probabilità di conversione della tua pagina.
  • Le garanzie possono assumere molte forme. Scegli un tipo di garanzia che funzioni per il tuo tipo di business e indicala sulla tua landing page.
  • In assenza di qualsiasi garanzia esplicita sul prodotto (ad esempio, soddisfazione, rimborso, ecc.), è possibile fornire un diverso tipo di garanzia: ad es. "Garanzia 100% No Spam".
  • Posiziona la tua dichiarazione di garanzia vicino alla CTA. Questa vicinanza aiuterà l'utente a ricevere l'ultima rassicurazione prima di cliccare.
Mentre scrivi la tua garanzia, non devi necessariamente approfondire la parte tecnica. Il punto è averla, il cliente al massimo se ne preoccuperà poi.

Elemento essenziale n°11 -> Un potente invito all'azione

L'ultima posizione è per l'elemento più importante di tutti: la call to action. È infatti quest’ultima a convertire gli utenti in clienti e a rendere utile tutta la tua landing page: deve essere progettata per attirare l’attenzione. Tenendo bene a mente questi punti, ecco alcuni must have per la tua CTA:
  • Rendila ben visibile.
    In generale, più grande è, meglio è.
  • Scrivici qualcosa di avvincente.
    Non usare parola "invia" o “apri”. Usa invece qualcosa di esplosivo, eccitante e persuasivo.
  • Utilizza un pulsante.
    Gli utenti sono stati addestrati ad aspettarsi che la CTA sia un pulsante. Non tentare di sovvertire le aspettative usando qualcosa di diverso: non funzionerà.
  • Usa un colore acceso.
    La tua landing page utilizzerà una combinazione di colori che richiama al tuo sito o al tuo prodotto. La CTA però deve in qualche modo spiccare. Per raggiungere l'obiettivo devi utilizzare un colore che contrasti con gli altri presenti. Questo perché i colori forti aiutano ad attirare l’attenzione e quindi a trasformare la visita sulla tua landing page in click.

Qui in Soteha ci occupiamo anche di Content Marketing, contattaci per saperne di più!

Arianna Bertera

Content Writer - Studio Lettere Moderne, scrivo per Soteha e parlo sempre.

Indirizzi e contatti

Via Zucchi, 39/C 20095 - Cusano Milanino (MI)
Ingresso Via Zucchi 39 G - Int. 3
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Partner
Contact & Addresses

Via Zucchi, 39/C 20095 Cusano Milanino (MI)
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Varie
Informativa sulla privacy
Informativa sui cookie
Mappa del sito
Glossario
Partner