Contattaci: +39.0266043166 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Info Commerciali: 800.180.700
Contattaci: +39.0266043166 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Info Commerciali: 800.180.700
Aggiornati insieme a noi
Slider

Attacchi DDoS: come proteggere la tua azienda

Domenica, 19 Giugno 2016 15:44 Scritto da
Pubblicato in Security - Privacy

Nel campo della sicurezza informatica, con il termine DoS (Denial of Services) si intendono tutti quegli attacchi che non hanno come obiettivo un semplice furto di dati o un’invasione di un network aziendale, ma bensì la manomissione di uno specifico servizio offerto ai client.

Una variante del DoS è il DDos (Distributed Denial of Services), gli attacchi DDoS utilizzano un ampio numero di computer infetti per sovraccaricare il bersaglio con traffico sporco. Per raggiungere le dimensioni necessarie, gli attacchi DDoS vengono spesso eseguiti da botnet in grado di cooptare milioni di computer infetti affinché partecipino involontariamente all'attacco.

Nonostante il DDoS sia solo una variante del DoS, risulta un attacco molto più potente e negli ultimi tempi è diventato anche uno di quelli più utilizzati; le stime riportano una crescita del 132% solo nell’ultimo anno.

Per un’azienda, gli effetti di un attacco DDoS possono essere devastanti: da milioni di mancati introiti fino ai danni di immagine subiti dal proprio brand.

Gli attacchi DDos sono facili da eseguire e poco costosi, il che significa che ognuno potrebbe prepararne uno dai cyber criminali, ai competitors che vogliono danneggiare la concorrenza, ed infine anche semplici studenti annoiati.

Quindi come dovrebbe fare un'azienda per difendersi preventivamente?

    • Rendersi conto il prima possibile dell’attacco

La maggior parte degli attacchi DDoS iniziano con un aumento esponenziale di traffico; è necessario distinguere se si tratta effettivamente di un inaspettato picco di utenti o un inizio di attacco.

    • Avere larghezza di banda

Avere maggiore larghezza di banda di quanto si desidera, ti consentirà di ospitare improvvisi e inaspettati aumenti di traffico. In occasione di un attacco DDoS, ti può aiutare a regolare le tue attività e risorse con un minimo di anticipo.

    • Proteggere il tuo perimetro

Aggiungere filtri per istruire il router a scartare pacchetti provenienti da fonti potenzialmente pericolose è importante per evitare attacchi DDos.

    • Chiamare il tuo hosting service provider (if you don’t host your very own server)

Le possibilità di resistere a un attacco DDoS sono molto più alte se si decidere di spostare il server in un data center, grazie alla migliore larghezza di banda e una migliore capacità di router rispetto a un’azienda.

Fonte: http://blog.techarex.net/

Andrea Brioschi

Senior system engineer, esperto di infrastrutture, ambienti di virtualizzazione e networking enterprise

Indirizzi e contatti

Via Zucchi, 39/C 20095 - Cusano Milanino (MI)
Ingresso Via Zucchi 39 G - Int. 3
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Partner
Contact & Addresses

Via Zucchi, 39/C 20095 Cusano Milanino (MI)
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Varie
Informativa sulla privacy
Informativa sui cookie
Mappa del sito
Glossario
Partner