Stare al passo
Slider

6 consigli per il piano di Disaster Recovery

Mercoledì, 03 Agosto 2016 15:54 Scritto da
Pubblicato in Security - Privacy

Per molte aziende, la dipendenza dal reparto IT è causata principalmente dalla paura di non riuscire più a lavorare in caso di blackout. Se vi ritrovate in queste parole, risulterà fondamentale avere un piano di disaster recovery che vada a contrastare qualsiasi tipo di incidente o avvenimento.

Nel caso in cui non ci abbiate ancora pensato seriamente, vi consigliamo alcuni step per preparare un piano di disaster recovery che potrebbe salvare gran parte dei vostri progetti

  • Quali sono i rischi più probabili per un’azienda come la tua?

    Come prima cosa, inizia a identificare le potenziali e peggiori minacce che potrebbero gravare maggiormente sulla tua infrastruttura IT, come ad esempio errori di sistema, errori dello staff, incendi o altro. Avere una situazione chiara ti aiuterà a intraprendere le azioni di salvaguardia dei dati più giuste per te.

  • Crea una scala di priorità

    Una volta definite le minacce più problematiche, è la volta di decidere in quali attività aziendali è bene avere un piano di disaster recovery. Quali sono quelle più critiche? Con che priorità? Per fare questo, prova a pensare a quale attività puoi rinunciare per minor tempo senza avere danni permanenti; è importante valutare in maniera analitica in quali attività attuare un’azione di recupero in caso di danni o catastrofi.

  • Fai un backup dei dati più critici

    Un altro fattore da prendere in considerazione è la perdita di dati aziendali critici. Quali dati sei disposto a perdere in caso di disastro naturale? Se la risposta è nessuno, sarà tua premura eseguire backup sempre più frequenti e con cadenza regolare.

  • Crea un team competente in situazioni critiche

    Una parte essenziale del tuo piano di disaster recovery, consiste nella creazione di un team critical che ti sia di supporto nel momento in cui il tuo sistema si arresta per qualsiasi ragione. Questo include anche contatti esterni all’azienda come fornitori di software o web hosting, oltre ai dipendenti interni.

  • Crea un manuale scritto di tutta la procedura di DR

    Quando si è una situazione di disagio, il tuo staff sotto pressione potrebbe non essere efficiente come in situazioni normali, rallentando quindi il ripristino delle normali attività lavorative. Per assicurarti che il piano di disaster recovery venga eseguito correttamente dovresti riportare ogni passaggio della procedura su un manuale scritto.

  • Testa il tuo piano

    Per quanto possa essere teoricamente sviluppato bene, è sempre importante fare un test pratico; prova a simulare una situazione di disastro tecnico e ad attuare successivamente il tuo piano, in modo tale da riscontrare eventuali criticità o falle del progetto.


    Fonte:http://www.eukhost.com/

Andrea Brioschi

Senior system engineer, esperto di infrastrutture, ambienti di virtualizzazione e networking enterprise

Indirizzi e contatti

Via Zucchi, 39/C 20095 Cusano Milanino (MI)
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Partner
Contact & Addresses

Via Zucchi, 39/C 20095 Cusano Milanino (MI)
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Varie
Informativa sulla privacy
Informativa sui cookie
Mappa del sito
Glossario
Partner