Stare al passo
Slider

Cosa cambia con il nuovo newsfeed

Martedì, 06 Febbraio 2018 11:53 Scritto da
Pubblicato in Social

All'inizio del mese scorso, i marketer sono rimasti scioccati nell'apprendere che Facebook avrebbe apportato maggiori cambiamenti al proprio news feed,

dando la priorità ai contenuti di alto coinvolgimento di familiari, amici e gruppi, penalizzando altamente, in questo modo, la visibilità dei post di brand e aziende varie.
Per chi ancora non avesse capito cos’è e come funziona il newsfeed di Facebook, precisiamo che si tratta della ‘sezione notizie’, comunemente chiamata bacheca di facebook, ovvero, dell’insieme di post che ci appaiono e che ‘scorriamo’ ogni volta che apriamo fb. Come fa Facebook a scegliere cosa appare e cosa no nel newsfeed di ogni singolo utente? Il newsfeed è il risultato dei post delle persone e pagine a cui si è connessi, ma non solo, esso dipende dall'interazione che si ha con quelle pagine e quegli amici. Il newsfeed viene dunque costruito intorno alle azioni che l’utente compie su Facebook, quindi non soltanto in base alle pagine che segue, ma anche in base ai post che commenta, che segue, in base alle pagine che visita più spesso, alle pagine di cui condivide i post, ai profili che visualizza più di frequente…Di conseguenza, il newsfeed di un utente è diverso dal newsfeed di qualunque altro utente. In base ai fattori sopra elencati, Facebook calcola quante possibilità ci sono che mettiamo mi piace, commentiamo ed interagiamo con ogni post che potremmo vedere. Ogni volta che un utente si connette a fb, il sistema decide quali post fargli apparire nel newsfeed, dando un punteggio ad ogni singolo post e ordinando i vari post in base a tale punteggio.

L'obiettivo è che ogni cliente possa incontrare il contenuto che gli interessa

Torniamo ora ai cambiamenti in corso riguardanti questo newsfeed… In una dichiarazione formale pubblicata l’11 gennaio sulla sua pagina Facebook, Mark Zuckerberg ha dichiarato:

"Abbiamo creato Facebook per aiutare le persone a rimanere in contatto e avvicinarci con le persone che ci interessano. Ecco perché abbiamo sempre messo gli amici e la famiglia al centro dell'esperienza. La ricerca dimostra che il rafforzamento delle nostre relazioni migliora il nostro benessere e la nostra felicità "

"Ma recentemente abbiamo ricevuto dalla nostra community un feedback sul fatto che i contenuti pubblici - post di aziende, marchi e media - stiano nascondendo i momenti postati dalle persone comune più vicine a ciascun utente, quindi, quei post che ci aiutano a connetterci di più l'uno con l'altro. ... In base a questo, stiamo apportando un cambiamento importante nel modo in cui gestiamo Facebook."

Ma non è la prima volta che il social network si muove in questa direzione. Nel mese di aprile 2015, Facebook aveva annunciato che stava aggiornando il news feed per raggiungere un migliore equilibrio tra amici, personaggi pubblici, editori e aziende. Poi a fine giugno 2016, Facebook ha affermato che avrebbe apportato ulteriori perfezionamenti per far sì che gli utenti non perdessero gli aggiornamenti dai loro amici e familiari.

Ora, dopo un anno intenso di sconvolgimenti politici e sociali, non sorprende che Facebook stia ancora apportando cambiamenti.

Ma cosa comporta tutto questo per i marketer?

Naturalmente, i marketer di tutto il mondo si stanno chiedendo come questo cambiamento impatterà sulle loro attività di social media marketing. Dalla nostra prospettiva, il cambiamento:

  • aumenta l'importanza di aggiungere il pay-to-play al piano di marketing - cosa che probabilmente richiederà un budget maggiore.
  • Preserva l'importanza della diversificazione dei canali.
  • Rende più importante che mai capire a fondo chi è il pubblico e cosa lo motiva, in modo da poter condividere contenuti che suscitino interesse e coinvolgimento.
  • e infine, probabilmente Instagram seguirà l’esempio

 

Le implicazioni per l'influencer

Dell'annuncio di Zuckerberg, c'è stata una implicazione in particolare che ha catturato la nostra attenzione: cambierà il modo in cui vediamo gli influencer, ovvero, il valore dell'uso degli influencer nella promozione via Facebook aumenterà ancora di più.

Quindi, riassumendo tutto: ora che la visibilità delle aziende nel news feed è quasi morta, viene dato maggior rilievo alla visibilità che possono offrire gli influencer.

Ecco alcune considerazioni chiave:

# 1 -Se ancora non hai provveduto a una strategia di marketing che includa gli influencer, non puoi più permetterti di aspettare

L'anno scorso abbiamo visto esplodere l’influencer marketing, che è diventato uno degli argomenti più discussi tra i marketer. E mai come in questo momento, è tempo di investire nell’influencer marketing in tutte le piattaforme social.

# 2 -Gli influencer ora detengono più potere che mai per poter scegliere quali marchi pubblicizzare e quali no

L’influencer marketing aveva già ottime probabilità di crescere di importanza, ma questo cambiamento nella piattaforma di Facebook stimolerà sempre più marchi e aziende a immergersi in questa modalità di promozione. Di conseguenza, gli influencer vedranno un aumento delle richieste di collaborazione, e potranno così essere più selettivi riguardo ai marchi ai quali prestare tempo ed energie.

# 3 -La collaborazione con l'influencer sarà più importante che mai

Come illustrato dai precedenti due punti, il cambiamento di Facebook porterà ad una maggiore adozione dell'influencer marketing, offrendo agli influencer più opzioni. Quindi non sorprende che i marketer dovranno raddoppiare l’impegno nel trattare con gli influencer. È fondamentale che si dedichino tempo e impegno alla relazione con loro, invece che limitarsi a contattarli giusto quando se ne ha bisogno. Ci deve essere un valore condiviso.

 

Capitalizzare sull'opportunità

Questo "grande cambiamento" alla piattaforma di Facebook non è il primo e certamente non sarà l'ultimo. Di conseguenza, questo è il momento di sfruttare appieno l'opportunità lavorando meglio con gli influencer del settore. È il momento di rifocalizzarti sul collegamento con il pubblico - e gli influencer possono aiutare in questo aggiungendo autenticità, credibilità e intuizioni uniche ai contenuti.



Soteha approfondirà l’argomento Social durante il ciclo di incontri #BusinessHub Meeting a partire da febbraio 2018 presso la propria sede Zucchi39 – Loft Technology... Vi terremo aggiornati!


Claudia Piccoli

Affascinata da tutto ciò che riguarda la comunicazione, abbino la passione per il marketing a quella per la scrittura.

Indirizzi e contatti

Via Zucchi, 39/C 20095 - Cusano Milanino (MI)
Ingresso Via Zucchi39 G - Int. 3
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Partner
Contact & Addresses

Via Zucchi, 39/C 20095 Cusano Milanino (MI)
tel: (+39) 0266043166 - fax: (+39) 0266048942
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOTEHA S.r.l. Socio Unico
Sede legale: Via Ticino, 6
20095 Cusano Milanino (MI)
CCIAA / R.E.A. Milano 1617965
Capitale sociale € 20.000,00
P.IVA 02967250966 C.F. 02095410649

Varie
Informativa sulla privacy
Informativa sui cookie
Mappa del sito
Glossario
Partner